giovedì 13 settembre 2012

preparazione balle per la produzione di funghi

oggi vi racconto come procedo per la produzione delle balle fatte di cartoni e caffe usato per la produzione dei funghi. dopo tanti tentativi sono riuscito ad ottenere una tecnica molto affidabile. per far si che il micelio cresca nel substrato bisogna favorire le condizioni ideali cioè umidità sul 90% e temperature sui 20 25 gradi e al buio. l'umidità e' importante per lo sviluppo del micelio ma un substrato molto bagnato favorisce invece la contaminazione da muffe. oltre tutto c'è bisogno anche una ventilazione in quanto il micelio produce anidride carbonica e necessita di ossigeno per svilupparsi e se non ci sono questi scambi d'aria il micelio crescendo in un posto saturo di anidride carbonica smette di crescere e incomincia la fruttificazione ma non essendo sviluppato completamente il fungo muore prima che si sviluppa il cappello, inoltre dando più possibilità a batteri anaerobi di svilupparsi e di contaminare il tutto.
ora detto questo ecco il mio procedimento: prima di tutto bisogna procedere alla pastorizzazione dei cartoni tagliati in pezzi piccoli in una bacinella piena d'acqua a 80 gradi per 10 15 minuti...


 dopo di che solare il tutto e mettere dentro una federa per i cuscini e far un bel nodo...



a questo punto i cartoni sono zeppi d'acqua e l'unico modo che ho trovato per garantire la giusta umidita' e mettere il fagotto fatto nella lavatrice impostando solo la centrifuga.
appena finito svuotare il tutto in un contenitore pulito  ( io uso la bacinella che ho usato per pastorizzare i cartoni)


dopo di che versare le spore ( guardate questo link per ottenere le spore http://enricoveguk.blogspot.co.uk/2012/06/funghi-pleurotus.html) e il caffe usato ( normalmente il caffe' va usato al 20 30% del peso dei cartoni umidi).. la quantita' di spore varia dal 5 al 20% del volume dipende da quanta precauzione si ha e se si lavora in ambienti sterili ma visto che io faccio tutto in cucina preferisco usare il 20% in modo di accelerare la produzione del micelio e ridurre il rischio di contaminazione.



ora mischiare il tutto e versare il tutto in una busta nera ( io preferisco usare anche una scatola in modo da dare una forma rettangolare e facile da sistemarla nei pensili e di evitare contaminazione e diffondere il micelio nei pensili) e chiudere il tutto con il coperchio dello scatolo di pastica facendo dei buchi e coprirli con della ovatta artificiale quella usata per i cuscini.





 ora lasciate il tutto per almeno 2 settimane in un pensile di casa e poi controllate che il tutto sia diventato bianco tipo una bella nuvoletta come potete vedere dalla foto

dopo di che togliete la busta dallo scatolo chiuede il sacco e con un coltello fate dei tagli o buchi intorno... in questo modo l'ossigeno entrando da quei buchi fara produrre i funghi solo da quei buchi..

ora considerando la mancanza di spazio e le temperature fredde il mio risultato e' stato un po' scarso ma come potete vedere dalle foto sono cresciuti...

 l'importante e' di mantenere l'umidita' spruzzando la balla 2 3 volte al giorno e che sia in un posto ben ventilato e ben illuminato ma non a luce diretta...i davanzali delle finestre sono perfetti.



8 commenti:

  1. si ma ora sta nella fruttificazione... ho perfezionato la tecnica di produzione delle spore, ora quello del substrato ma e' da migliorare quella di fruttificazione... ora vediamo sai come detto su FB ho avuto molto da fare in questo ultimo mese per la nuova offerta di lavoro come secondo chef. ora che e' tutto fatto e incomincio la prossima settimana avro' piu' tempo er il giardino.. qui la sera le temperature sono al di sotto dei 10 gradi e tutto sta soffrendo...magari riporto la balla dentro casa e vediamo se riescono almeno a crescere anche se il cappello non si apre perfettamente....

    RispondiElimina
  2. purtroppo durante la crescita dei primi ceppi di funghi, mi e' successo qualcosa che vorrei essere spiegato e che i restanti funghi si sono persi in modo che si sono ammollati riempendosi di acqua presumo. premetto di non aver bagnato in maniera eccessiva la balla.

    RispondiElimina
  3. ciao. trovo molto interessante la tua attività di autoproduzione fungina. ho letto ambedue i tuoi articoli al riguardo. mi chiedevo due cose che non ho capito bene. la prima è: chi vende le spore? come trovarle? la seconda domanda è: una volta prodotti i funghi di quest'anno (o di questa stagione, non ho chiara la scansione temporale) posso ricavare dalla balla attuale le spore per la futura produzione? o devo tornare a comprare le spore? ti ringrazio anticipatamente per le risposte e colgo l'occasione per segnalarti il mio blog che forse può esserti utile autarkyintheuk.blogspot.com.
    ciao, iano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao iano i funghi crescono di continuo se li lasci dentro casa in un posto a temperatura controllata. Le spore le ho comprate da un fornitore che è anche su ebay ma puoi anche usare il quei funghi dove alla base hanno quella muffetta bianca già in crescita.

      Elimina
    2. "puoi anche usare il quei funghi dove alla base hanno quella muffetta bianca già in crescita"
      ti riferisci ai funghi acquistati al supermercato? forse non ho capito bene.. :-)

      Elimina
    3. Si quelli del supermercato pero quelli che vendono tutto un pezzo e non i funghi singoli. La base dove i funghi crescono è il substrato di conseguenza l'habitat delle spore b

      Elimina
  4. spettacolo. quindi se non ho capito male mi procuro i funghi e metto la base muffosa nel barattolo coi semi, giusto! se è così ci provo subito!

    RispondiElimina